La formula l’avevamo già vista, ma è inutile negarlo: non c’è corridore più adatto con il quale realizzare ‘pedala con il campione’. Per il soprannome, locomotiva, ma anche per la tipologia di atleta rispetto al quale tutti si sono sempre chiesti se è umanamente possibile tenerne la scia anche solo per qualche metro.

Evidentemente lo scopo non è quello, e non credo in tanti potranno goderne realmente, ma la formula è comunque sfiziosa, cambiando di evento in evento l’approccio.

Sei eventi, il primo del quale è una crono a coppie di 24, 6 km (Forlì, 7 aprile) alla portata di chiunque, fino ad arrivare alla mostruosa Zurich – Zermatt che il 19 settembre richiederà di pedalare su 290 km, con l’irrilevante dislivello di 7.000 metri: vergogna a te che la vorrai – come permesso dal regolamento – correre in coppia alternandoti sul percorso con il tuo Strava che parlerà solo di 145 km e 3500 di dislivello se la divisione fosse matematica.

Più info sul sito
https://www.chasingcancellara.com/home-it

PS: mentre scrivo realizzo che parteciperemo ad entrambi gli eventi, parteciperemo ad entrambi gli eventi, parteciperemo…ad entrambi…parteciperemo alla Zurich – Zermatt….

 

 

Posted by Gio

Terzino sinistro per indole, ciclista per esigenze di salute, comincia a pedalare dopo aver sfondato la soglia dei 100 kg. Si appassiona alla bici e tenta di dimagrire per andare meno piano in salita. Ossessionato dalla tecnologia scopre Strava, dal quale sta tentando di disintossicarsi. Pedala sua una BMC RoadMachine con Campy Record EPS Disc e Bora.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.